CASA E CONSUMI
Bonus energia elettrica a chi spetta
Tempo di lettura: min 2
Il Bonus Sociale Energia Elettrica è uno sconto applicato sulla bolletta della fornitura elettrica a vantaggio delle famiglie che rispettino determinati requisiti economici verificati tramite l’attestazione ISEE.

Possono ottenere il Bonus Sociale Energia Elettrica tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura di energia elettrica appartenenti ad un nucleo familiare con i seguenti requisiti:
indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro (ma attenzione: secondo quanto stabilito dal Decreto "Ucraina" del 21 marzo 2022, per il periodo dal 1° aprile al 31 dicembre 2022 il valore ISEE di accesso al bonus è fissato a 12.000 euro invece che 8.265); inoltre, con l’approvazione della nuova manovra finanziaria il limite è passato da 12 a 15.000 euro.
Indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro quando ci sono più di 4 figli a carico.
Quindi, le famiglie in una situazione di difficoltà economica e quelle in cui vivono persone la cui vita dipende dall’uso di apparecchiature medico-terapeutiche hanno diritto ai bonus sociali per le bollette elettriche e gas. Entrambi i bonus, sia per il disagio economico sia, quando previsto, per la malattia grave, sono riconosciuti per dodici mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta.

Le sedi CAAF CGIL Piemonte e Valle d’Aosta, su richiesta del contribuente, si fanno quindi carico della dichiarazione per il calcolo dell’indicatore ISEE.

L’applicazione del bonus avviene direttamente sotto forma di sconto sulla bolletta elettrica, ma non in un’unica soluzione, bensì suddiviso in 12 mensilità.
 
La complessità della procedura per ottenere i bonus sociali è tale che vi suggeriamo di rivolgervi direttamente alla Federconsumatori oppure ai Centri autorizzati di assistenza fiscale della Cgil (Caaf).  L’elenco delle sedi dei Caaf Cgil presenti nella vostra regione è pubblicato nel sito ufficiale.

Dal 1° gennaio 2021, per effetto delle novità introdotte dal DL 124/2019, non sarà più necessario presentare, oltre all’ISEE, la domanda specifica ai fini del Bonus Energia Elettrica; sarà dunque sufficiente la sola presenza dell’attestazione ISEE valida, a seguito della quale il bonus verrà riconosciuto automaticamente in bolletta da parte della società fornitrice del servizio.
 
E’ importante sapere che i bonus per l’energia elettrica sono cumulabili solo quando ricorrono entrambi i requisiti di ammissione al beneficio e cioè per condizione di reddito e per necessità di salute.